TextileUP! - Approcci inediti al fashion design



  • durata corso: 4 ore

  • data inizio workshop: venerdì 7 giugno 2019, dalle 15.30 alle 19.30

  • data termine iscrizioni: giovedì 6 giugno 2019

  • posti disponibili: max 40

  • rivolto a: Il workshop è aperto a tutti, esperti del settore e non.

  • workshop gratuito - finanziato dalla Regione Veneto


Dialogo con Marta Grossi e Annalisa Limonta Introduce Valentina Temporin

Il mondo del fashion è in continua evoluzione: con l’utilizzo di materiali innovativi, componenti organici, stampa 3D, designer e stilisti esplorano nuove strade e sperimentano forme inedite. Il percorso formativo ButtonUP che si sta svolgendo all’interno del laboratorio Poplab vuole porre l’accento su questi nuovi percorsi ma anche evidenziare come sia possibile intrecciare tradizione e sapienza artigiana con innovazione e creatività, esaltando uno degli aspetti che rende ancora oggi inestimabile il valore del Made in Italy nel mondo.

Giorni e orari Il workshop si svolgerà in forma di dialogo con le due ospiti nel salotto digitale di Poplab il giorno Venerdì 7 Giugno 2019 dalle 15:30 alle 19:30 e si concluderà con un aperitivo.

Livello e requisiti Il workshop è aperto a tutti, esperti del settore e non.

Struttura e argomenti L'incontro propone un dialogo con due designer, due giovani professioniste di talento che hanno saputo coniugare arte, tradizioni e approccio innovativo, in un percorso trasversale che evidenzia pregio e unicità di ogni loro creazione trasmettendo una storia fatta di passione, amore per il proprio lavoro e fiducia nelle proprie scelte.

L’evento sarà una preziosa occasione per approfondire Il percorso che le ha portate fin qui e per conoscere meglio ciò che fanno, ma anche per approfittare di un momento di confronto e di scambio sinergico con i partecipanti.

Marta Grossi racconterà in particolare la genesi della capsule collection realizzata per Max Mara Group, partita dal suo progetto Banana Graffiti. Annalisa Limonta presenterà il suo personale sguardo sul mondo dei cappelli e le sperimentazioni che porta avanti, continuamente stimolata da collaborazioni professionali e percorsi di insegnamento.

+ + +

Marta Grossi Art director e artista italiana, mescola illustrazioni, arte digitale e tecniche manuali creando opere audaci e uniche. Dopo essersi diplomata all'International Graphic School di Venezia, Marta ha passato gli ultimi 15 anni tra Europa e Asia, facendo base a Hong Kong - e prestando i suoi talenti artistici a marchi come: Ferrari, Lane Crawford, Harvey Nichols, ArtAsiaPacific Magazine, Stuart Weitzman, Max Mara Group, Johnnie Walker. Marta è anche la fondatrice del progetto Banana Graffiti. Pur sviluppando lavori per le grandi aziende ha infatti sempre continuato a coltivare le sue opere personali. Da poco ha lanciato con la sorella Angela un nuovo progetto di lifestyle e stationery - Carta1969 - che unisce l’amore per le origini italiane, il design internazionale e collezioni personalizzate. Oggi Marta continua ad esporre le sue opere in varie mostre in tutto il mondo. I suoi lavori sono stati pubblicati su Vogue, Disney, Elle, Harper's Bazaar, Yahoo Style, Designboom, Scmp, Societè Perrier, Adobe, solo per citarne alcuni.

Annalisa Limonta Annalisa vive e lavora in Italia. Il percorso che l'ha portata nel mondo dei cappelli era, ed è, soprattutto curiosità e l'obiettivo di attraversare e collegare diverse aree di lavoro. Ha iniziato come tecnico di laboratorio presso il Centro Remida, un luogo in cui vengono promossi progetti artistici con una varietà di strumenti. Al Remida Center ha avuto l'opportunità di confrontarsi e di apprendere una vasta gamma di materiali e trame e di produrre diversi tipi di lavori creativi, e ha particolarmente apprezzato l'organizzazione di laboratori sperimentali per diversi gruppi di utenti. Ha lavorato con gallerie d'arte e club organizzando eventi e mostre. Il desiderio di imparare il lavoro di modista l'ha condotta a Londra, dove ha preso lezioni private al leggendario laboratorio di Rose Cory, modista della famiglia reale britannica. Attualmente lavora come assistente e designer di cappelli con il marchio Federica Moretti, insegna modisteria alla NABA, alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e all'Istituto Europeo di design. Continua la sua ricerca artistica.

+ + +

L’iniziativa rientra nelle attività di Progetto “ButtonUP - tessuti digitali e sartoria 4.0 a misura di donna” della DGR 1311 del 10/09/2018, approvato dalla Regione Veneto con Decreto n.936 del 17/09/2018 ha autorizzato il progetto cod. 4037-0002-1311-2018, promosso da Apindustria Servizi Srl in partnership con Istituto POSTER di Vicenza ed il laboratorio Poplab.


Richiedi informazioni per iscriverti