Ottimizzazione nel progetto architettonico



  • durata workshop: 4 ore

  • data inizio workdhop: lunedì 18 giugno 2018

  • data termine iscrizioni: domenica 17 giugno 2018

  • posti disponibili: max 20

  • rivolto a: Il workshop è aperto a tutti, esperti del settore e non.

  • workshop gratuito - finanziato dalla Regione Veneto



All’interno del lavoro di Poplab gli strumenti della simulazione termo-fluidodinamica sono utilizzati, prima che come strumenti di verifica, come strumenti d’indagine. Con il Simulation Based Design si fondono i metodi di modellazione e ottimizzazione con gli strumenti computazionali avanzati; in un ambiente di realtà virtuale, si realizza un’infrastruttura per la progettazione collaborativa integrata. L’incertezza delle condizioni di progetto rende necessaria un’analisi di sensitività, al fine di identificare l’effetto delle variazioni dell’input sulle grandezze in uscita, pianificando in tal modo l’ottimizzazione del progetto.

Ma cosa significa Ottimizzazione? Grazie al dialogo con Matteo Diez – Ingegnere che da anni collabora con Poplab per progetti e alta formazione – si andrà ad esplorare questo termine sicuramente accattivante, la cui importanza nel processo progettuale merita un attento approfondimento. Tale termine è talvolta usato in modo improprio e impiegato in modo diverso indipendentemente dal contesto e dal campo di applicazione cui si riferisce. Ancora in molti ambiti della scienza e della tecnica, è sinonimo di miglioramento, più o meno generico, rispetto ad alcuni indici di prestazione. La ricerca e identificazione di una soluzione ottima o ottimizzata è dunque talvolta (forse troppo spesso) basata su metodi e prassi arbitrari.

Nel tempo, grazie al lavoro di team, si è cercato di fondere il rigore della trattazione matematica con la libertà progettuale che l’applicazione architettonica sicuramente merita. Per non fallire tale scopo, la parola e la conseguente attività di ottimizzazione sono confinate all’ambito delle istanze o grandezze fisiche misurabili o quantificabili mediante simulazioni e calcolo, lasciando il progettista assolutamente libero, al di fuori del campo dei numeri e delle unità di misura. L’obiettivo dell’ottimizzazione diventa quindi una scelta del progettista, che dichiara così l’intenzione di perseguire una progettualità marcatamente improntata alla necessità che più interessa. L’approccio metodologico, matematico e algoritmico, risponde a tale necessità, fornendo non una generica miglioria, ma la soluzione migliore possibile rispetto ai parametri progettuali che si è disposti a modificare.

Nel dialogo con Matteo Diez si andrà ad approfondire il tema dell’ottimizzazione all’interno del processo progettuale: questo strumento può dare al progettista più controllo e consapevolezza del progetto cercando, approfondendo e definendo le domande da porre al processo di simulazione e ottimizzazione, e concentrando poi le proprie attenzioni, energie e creatività a ciò che non è calcolo, numero, unità di misura.

Con l’occasione sarà presentato il nuovo Master di secondo livello dell’Università Iuav di Venezia D2P – Design to Production, coordinato interamente dal laboratorio Poplab. Giorni e orari Il workshop si svolgerà in forma di dialogo con l'ospite nel salotto digitale di Poplab il giorno lunedì 18 giugno 2018 dalle 16 alle 20 e si concluderà con un aperitivo.

Livello e requisiti Il workshop è aperto a tutti, esperti del settore e non.

Struttura e argomenti L'incontro propone un dialogo informale con Matteo Diez, i partecipanti potranno intervenire e porre domande legate al suo lavoro e alle connessioni con i temi della manifattura digitale.

+ + +

Matteo Diez Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) presso l’Istituto di Ingegneria del Mare (INM). Ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Meccanica nel 2007 presso l’Università Roma Tre. Svolge attività di ricerca nei campi dell’ottimizzazione di progetto basata su simulazioni al calcolatore e dell’interazione fluido-struttura. E’ ed è stato responsabile di progetti di ricerca nazionali ed internazionali. E’ autore di più di cento pubblicazioni tra articoli pubblicati su riviste scientifiche internazionali ed atti di conferenze nazionali ed internazionali.

+ + +

L'evento è realizzato in partnership con Istituto POSTER di Vicenza.



Richiedi informazioni per iscriverti